print preview Ritornare alla pagina precedente I lavori all’UFSPO

Posata la prima pietra del nuovo padiglione polisportivo dell’UFSPO

Un nuovo padiglione polisportivo per l’Ufficio federale dello sport (UFSPO) è in costruzione a Macolin, accanto alla palestra Sport-Toto. Consterà di una palestra tripla e una palestra per la lotta svizzera. Il progetto è realizzato dall’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL). Il 26 agosto 2020 ha avuto luogo la cerimonia di posa della prima pietra.

26.08.2020 | Comunicazione UFCL

Visualisierung Ausbildungshalle

Visualizzazione del nuovo padiglione polisportivo (© Aeby Aumann Emery)

Per promuovere in modo mirato lo sport popolare e lo sport di punta in Svizzera, sono necessari spazio e infrastrutture moderne. Basandosi sul Piano d’azione della Confederazione per la promozione dello sport, adottato dal Consiglio federale il 26 ottobre 2016, e sul relativo Piano programmatico concernente l’edilizia sportiva della Confederazione, l’UFSPO ha pianificato la costruzione di nuovi edifici per ampliare la sua offerta formativa e di attività sportive. Uno di questi edifici è il nuovo padiglione polisportivo attualmente in costruzione a Macolin, accanto alla palestra Sport-Toto. Nel quadro del messaggio 2018 sugli immobili del DFF, il Consiglio federale ha approvato il progetto con un credito d’impegno di 23,9 milioni di franchi.
Il padiglione polisportivo e la palestra Sport-Toto saranno collegate per via sotterranea. La palestra tripla potrà essere utilizzata come spazio unico oppure suddivisa in tre parti. In questo modo si garantiranno condizioni di allenamento ideali agli atleti interessati all’offerta formativa dell’UFSPO. La palestra per la lotta svizzera servirà per la formazione e l’allenamento degli atleti che alloggiano a Macolin e potrà accogliere dalle sei alle otto coppie. L’offerta è completata da aule didattiche.

Progetto di costruzione sostenibile

Il nuovo padiglione polisportivo s’integrerà nell’area esistente creando spazi che favoriscono le interazioni. La base in calcestruzzo a vista sarà sormontata da una costruzione in legno, con una facciata in larice. Sul tetto sarà installato un pannello solare termico, che servirà per l’utilizzo dell’acqua calda sanitaria. Il progetto di costruzione si concentra, da un lato, sull’impiego di risorse rinnovabili e, dall’altro, sull’utilizzo sostenibile dell’infrastruttura. Il progetto è realizzato dallo studio Aeby Aumann Emery architectes sàrl di Friburgo, vincitore del concorso di architettura nel 2017.

Traguardo importante per la promozione dello sport

Il 26 agosto 2020 ha avuto luogo la cerimonia di posa della prima pietra del nuovo padiglione polisportivo a Macolin. Vi hanno partecipato Matthias Remund, direttore dell’UFSPO, Pierre Broye, direttore dell’UFCL, gli architetti e rappresentanti del Comune e del committente. Matthias Remund ha affermato che la nuova costruzione costituisce un traguardo importante per lo sviluppo delle attività formative dell’UFSPO e, di conseguenza, per la promozione dello sport in Svizzera. L’UFSPO metterà in funzione il nuovo padiglione polisportivo a metà 2022.

Per ulteriori informazioni:

Giulia Ciarla
Comunicazione UFCL
Tel. 058 465 50 03
media@bbl.admin.ch