print preview Ritornare alla pagina precedente Home

La delegazione olimpica di Tokio accolta dai consiglieri federali a Macolin

Il 18 ottobre 2021 il Presidente della Confederazione Guy Parmelin e la ministra dello sport Viola Amherd hanno accolto nella palestra Sport Toto di Macolin le vincitrici e i vincitori di medaglie e diplomi ai Giochi olimpici e alle Paralimpiadi di Tokio 2021. Erano presenti anche numerosi altri membri della delegazione e ospiti.

19.10.2021 | Comunicazione UFSPO, Kurt Henauer

olympiaempfang_gruppenbild
©DDPS Dominique Schütz

«Sono lieto di potervi dare il benvenuto qui a Macolin», ha sottolineato il presidente della Confederazione Guy Parmelin, che aveva partecipato alla cerimonia di apertura a Tokio. «Con le vostre gesta ai Giochi olimpici e alle Paralimpiadi ci avete regalato momenti emozionanti», ha continuato Parmelin rivolgendosi alle atlete e agli atleti presenti tra cui, ma non solo, i plurimedagliati Manuela Schär e Marcel Hug (sport in carrozzella).

«Non riuscivo quasi a stare al passo con le congratulazioni su Twitter», ha aggiunto dal canto suo la Consigliera federale Viola Amherd. Le Olimpiadi di Tokio sono state un grande successo per la Svizzera che ha portato a casa 13 medaglie e 23 diplomi (Swiss Olympic) nonché 14 medaglie e 16 diplomi (Swiss Paralympic). «Questi risultati dimostrano che in Svizzera siamo sulla strada giusta per quanto riguarda la promozione dello sport». La ministra dello sport ha ricordato, oltre al sostegno privato, anche il sostegno da parte della Confederazione, tra cui la promozione dello sport di punta dell’esercito che ha contribuito a sette delle 13 medaglie olimpiche.

La cerimonia ufficiale del Consiglio federale, che di solito si tiene nella sala del Consiglio nazionale, è stata trasferita a Macolin a causa del coronavirus. Il cambio di sede e l’obbligo di certificato non hanno tuttavia smorzato le celebrazioni. Le atlete e gli atleti, alcuni nelle loro divise olimpiche e altri nelle uniformi militari, hanno rievocato i momenti salienti di Tokio chiacchierando amabilmente con i due consiglieri federali e gli altri ospiti.

 

Ulteriori informazioni