Corruzione e manipolazione delle scommesse

La monetizzazione, ovvero l’ingresso nello sport di ingenti interessi economici, favorisce la corruzione e le scommesse illegali in questo ambito. La manipolazione dei risultati delle competizioni sportive e il riciclaggio di denaro sporco sono illegali e come tali combattuti.

Korruption und illegale Wetten: Symbolbild mit roter Karte

Panorama

La corruzione e le scommesse illecite portano pregiudizio allo sport. Le autorità statali e sportive affrontano il problema di comune intesa.

La maggiore commercializzazione dello sport può condurre a corruzione, manipolazione dei risultati e riciclaggio di denaro di dubbia provenienza. Questo pregiudica l’immagine dello sport nel suo insieme.
Il 7 novembre 2012 il Consiglio federale ha approvato il rapporto sulla lotta contro la corruzione e la manipolazione delle competizioni nello sport. Il 30 aprile 2014 il Consiglio federale ha illustrato come vuole procedere per prevenire tali effetti nello sport:

Inoltre nell’autunno del 2014 a Macolin i ministri dello sport del Consiglio d’Europa hanno firmato una convenzione contro la manipolazione delle competizioni sportive. La cosiddetta «Convenzione di Macolin» comprende misure concrete e l’impegno alla collaborazione internazionale.

Attualità


Documentazione

Quali basi legali si applicano in Svizzera?

Attraverso la legge federale contro la concorrenza sleale LCSI il diritto elvetico penalizza sia la corruzione attiva che passiva (Art. 4a/23 LCSl) UWG). Tuttavia la LCSI protegge esclusivamente la concorrenza commerciale e in quest’ottica non è dato da sapere se gli avvenimenti discussi attualmente rientrano in questa categoria.

Legge federale contro la concorrenza sleale LCSI 

Ufficio federale dello sport UFSPO Comunicazione
Hauptstrasse 247
2532 Macolin
Tel.
+41 58 467 61 33

E-Mail


Stampare contatto

Ufficio federale dello sport UFSPO

Comunicazione
Hauptstrasse 247
2532 Macolin

Vedi mappa