print preview Ritornare alla pagina precedente Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale CISIN

Sport di prestazione e sport di massa: 67 milioni per la costruzione di impianti sportivi

Berna, 31.03.2021 - Il Consiglio federale vuole sostenere la costruzione di impianti sportivi con 67 milioni di franchi per gli anni 2022–2027. Con questi aiuti finanziari nell’ambito della Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN), il Governo promuove sia lo sport di prestazione sia lo sport per i giovani e di massa. Gli impianti sono utilizzati dalle federazioni sportive nazionali per le loro attività di formazione, allenamento e competizione. Nella sua seduta del 31 marzo 2021 il Consiglio federale ha adottato il relativo messaggio all’attenzione del Parlamento.

31.03.2021 | Comunicazione DDPS

Dal 1998 la Confederazione concede aiuti finanziari alla costruzione di impianti sportivi nell’ambito della Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN). Il programma CISIN fornisce un contributo importante al miglioramento delle condizioni quadro per lo sport giovanile di competizione e lo sport di punta. Sulla base di un postulato del Consiglio degli Stati, nel 2019 l’Esecutivo ha deciso di continuare il programma e di chiedere regolarmente al Parlamento i crediti necessari. Il Consiglio federale ha ora adottato il messaggio sul programma CISIN 5.

Crediti d’impegno per numerosi impianti sportivi

Il Consiglio federale chiede quindi al Parlamento crediti d’impegno per un totale di 67 milioni di franchi per gli anni 2022–2027. Il programma CISIN 5 sostiene impianti per diversi gruppi di discipline sportive:

  • sport acquatici: in particolare un impianto in acque vive per il canoismo, un Centro di prestazione vela a Losanna, impianti per il surf e il canottaggio (complessivamente 7,5 mio. fr.);
  • sport su ghiaccio: in particolare uno stadio del ghiaccio a Ginevra, vari campi per l’hockey su ghiaccio, piste di curling a Losanna e in Ticino nonché l’Olympia Bob Run a St. Moritz (8,25 mio. fr.);
  • sport ginnici: impianti a Berna e Morges (2 mio. fr.);
  • sport natatori: piscina coperta di Zurigo-Oerlikon nonché un Centro di prestazioni Est (3 mio. fr.);
  • sport su prato: in particolare un Centro di prestazione per il rugby a Yverdon (1,6 mio. fr.);
  • sport sulla neve: in particolare piste per lo sci alpino a Crans-Montana e Lenzerheide; impianti per il freestyle a Mettmenstetten e in Engadina; impianti per le discipline nordiche a Engelberg, Lenzerheide, Obergoms e Kandersteg (15,83 mio. fr.);
  • sport con la palla: in particolare palestre a Sciaffusa, Thun, Berna e Frauenfeld (6,15 mio. fr.);
  • impianto polisportivo ciclismo su pista/atletica leggera «Velodromo Ticino» (5 mio. fr.);
  • centri polisportivi: PSE Cornaredo, Lugano e Centro sportivo Svizzera orientale, Gründenmoos, San Gallo (10 mio. fr.).

Saranno inoltre stanziati 7,67 milioni di franchi per progetti di importanza minore.

CISIN quale strumento importante per la promozione dello sport di prestazione e dello sport di massa

Come esposto nel messaggio, negli ultimi 20 anni gli aiuti finanziari CISIN della Confederazione hanno contribuito in modo determinante a migliorare l’infrastruttura sportiva svizzera. Grazie a questi contributi federali è stato possibile promuovere lo sviluppo delle prestazioni degli atleti dei quadri nazionali nel confronto internazionale e posizionare la Svizzera come luogo di svolgimento più competitivo per le gare internazionali di alto livello. Gli impianti CISIN non sono destinati unicamente allo sport di prestazione, bensì sono a disposizione anche dello sport per i giovani e di massa, principalmente per scopi formativi.

Nell’ambito dei programmi CISIN 1–4, l’Assemblea federale ha approvato negli anni 1998, 2000, 2007 e 2012 crediti d’impegno per un totale di 170 milioni di franchi. L’attuazione dei programmi CISIN 1–3 è completamente conclusa; il programma CISIN 4 è in fase di realizzazione e sarà verosimilmente concluso nel 2024. Alla fine del 2019, con il CISIN 4plus, il Parlamento ha inoltre approvato un finanziamento transitorio e un credito di 15 milioni di franchi per progetti urgenti pronti per la realizzazione negli anni 2020 e 2021.

Dei 170 milioni di franchi (CISIN 1–4), oltre 143,5 milioni sono stati impegnati contrattualmente. 26,5 milioni non sono stati utilizzati e sono tornati nel bilancio della Confederazione.

Gli aiuti finanziari hanno generato considerevoli investimenti per lo sport

La Confederazione partecipa ai costi di costruzione per ogni impianto o progetto con una quota tra il 5 e il 25 per cento. In media gli aiuti finanziari CISIN hanno rappresentato circa il 10 per cento dei costi computabili di un investimento. Con i progetti CISIN sinora realizzati è stato generato un volume complessivo di investimenti di circa 1,7 miliardi di franchi. Si prevede che i 67 milioni di franchi del nuovo programma CISIN 5 genereranno altri investimenti edili di circa 900 milioni in diverse regioni. Questi aiuti finanziari contribuiscono ad aumentare l’attrattiva della piazza economica come illustrato nel messaggio: la creazione e l’esercizio a lungo termine di impianti sportivi consolidano posti di lavoro e, per l’industria locale, costituiscono una fonte di entrate affidabile.


Indirizzo cui rivolgere domande

Carolina Bohren
Portavoce del DDPS
+41 58 467 00 24