print preview

Ritornare alla pagina precedente Home


Il Consiglio federale vuole fissare sul piano giuridico i principi etici nello sport

Berna, 23.02.2022 - Dopo gli episodi nella ginnastica ritmica, il Consiglio federale intende proteggere meglio in particolare le atlete e gli atleti giovani. Pertanto intende collocare i principi etici nello sport su una base vincolante dal profilo giuridico. La Confederazione può quindi procedere a riduzioni nei finanziamenti se i principi non vengono rispettati. Per le sue sanzioni può basarsi sulle verifiche del nuovo servizio indipendente di segnalazione. Nella sua seduta del 23 febbraio 2022 il Consiglio federale ha posto in consultazione i relativi adeguamenti dell’ordinanza sulla promozione dello sport. Tali adeguamenti sono parte di un pacchetto di misure volto a far progredire lo sport in Svizzera per quanto attiene ai principi etici.

23.02.2022 | COMM DDPS

 

Il Consiglio federale non tollera alcun abuso e alcuna intimidazione nei confronti delle atlete e degli atleti. Per impedirli, intende fissare sul piano giuridico determinati principi etici. In tal modo in futuro il Consiglio federale intende disporre di strumenti adeguati così da poter applicare le necessarie misure sanzionatorie nel caso in cui si verifichino tali episodi. Nella pratica si è dimostrato che i criteri finora esistenti offrono un fondamento troppo poco vincolante sul piano giuridico per poter pronunciare sanzioni come la riduzione o il taglio di sovvenzioni da parte della Confederazione. Con i nuovi criteri le organizzazioni sportive che ricevono sovvenzioni sono tenute a rispettare e applicare i principi etici.

Criteri etici e buongoverno (Good Governance) quali presupposti per le sovvenzioni

La base a tale scopo è costituita da lavori preliminari che lo sport svizzero ha già effettuato. Nel novembre 2021 il Parlamento dello sport ha ad esempio approvato uno statuto sull’etica, nel quale sono indicati comportamenti non tollerabili. Nell’ordinanza sulla promozione dello sport questi criteri vengono ora inseriti in un capitolo aggiuntivo. Le federazioni e le società sportive devono pertanto applicare le disposizioni sugli obblighi di comportamento emanate dall’associazione mantello se richiedono aiuti finanziari della Confederazione. A tale riguardo si tratta ad esempio della protezione dalla violenza, dallo sfruttamento e dagli abusi sessuali, dalla discriminazione come pure dall’eccessivo sovraccarico o da altre violazioni psichiche della personalità come la minaccia, l’umiliazione, la molestia o il mobbing. Inoltre dev’essere protetto e promosso lo sviluppo complessivo in particolare di giovani atlete e atleti.

Inoltre nell’ordinanza sulla promozione dello sport vengono ora fissati anche i criteri per la buona gestione amministrativa (Good Governance) delle organizzazioni sportive. Anche in quest’ambito le federazioni e le società sportive devono attenersi alle disposizioni emanate dall’associazione mantello dello sport svizzero, ovvero Swiss Olympic. A tale proposito si tratta di ambiti come la trasparenza nelle questioni finanziarie, la gestione dei conflitti di interessi o un’equilibrata ripartizione tra i sessi negli organismi direttivi.

Il nuovo servizio di segnalazione verifica i singoli episodi

Oltre a quanto detto, il Consiglio federale fissa nel diritto federale anche l’attività del nuovo servizio di segnalazione per lo sport svizzero. Pertanto la Confederazione può basarsi sui risultati di queste verifiche e decisioni qualora intenda comminare sanzioni a seguito di eventuali episodi. In tal modo il Consiglio federale esaudisce inoltre una richiesta del Parlamento.

Il servizio di segnalazione creato dal Parlamento dello sport, presso il quale possono essere denunciate violazioni dello statuto sull’etica, ha iniziato la sua attività all’inizio del 2022 e viene sostenuto finanziariamente dalla Confederazione. Il servizio di segnalazione verifica i singoli episodi e li sottopone a un organo disciplinare anch’esso indipendente. Quest’ultimo valuta i singoli casi demandati e può comminare le sanzioni previste negli statuti e nei regolamenti di Swiss Olympic. Il servizio di segnalazione è integrato nella fondazione Antidoping Svizzera, che dal 1° gennaio 2022 ha assunto il nome di fondazione Swiss Sport Integrity.

Applicazione di un pacchetto di misure della Confederazione e di Swiss Olympic

Gli adeguamenti giuridici sono parte di un pacchetto di misure volto a far progredire lo sport in Svizzera per quanto riguarda l’applicazione e l’imposizione di principi etici. Le misure sono state elaborate in collaborazione tra la Confederazione e Swiss Olympic in relazione con un’indagine esterna dopo episodi verificatisi nella ginnastica ritmica. Concernono la maggior parte delle organizzazioni sportive in Svizzera dal momento che queste a seguito della partecipazione al programma Gioventù+Sport vengono sostenute direttamente tramite contributi federali.

La procedura di consultazione si concluderà il 1° giugno 2022. È previsto che le nuove disposizioni entrino in vigore all’inizio del 2023.


Indirizzo cui rivolgere domande

Tobias Fankhauser
Comunicazione UFSPO
+41 58 460 55 03

Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html 

UFSPO - Ufficio federale dello sport
http://www.baspo.admin.ch/ 

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/ 


Ritornare alla pagina precedente Home