print preview

Ritornare alla pagina precedente Home


La Confederazione saluta l'attribuzione alla Svizzera degli Europei di calcio femminili Women’s EURO 2025

Nel 2025 la Svizzera ospiterà gli Europei femminili di calcio. La ministra dello sport Viola Amherd si rallegra della decisione dell'UEFA. La Women’s EURO 2025 offre grandi opportunità per la Svizzera e per il calcio femminile. La Confederazione sosterrà questa grande manifestazione nell'ambito delle sue competenze. L'Ufficio federale dello sport UFSPO coordina i lavori a livello federale nonché con l'Associazione svizzera di Football e le città ospitanti.

04.04.2023 | COM UFSPO

L'assegnazione all'Associazione svizzera di Football ASF dell'UEFA Women’s EURO è una pietra miliare per il calcio femminile elvetico. Il Consiglio federale aveva appoggiato la candidatura e ora la ministra dello sport Viola Amherd si rallegra della decisione: «Questo campionato europeo è una grande opportunità per la Svizzera e per l'ulteriore sviluppo del calcio praticato da donne e bambine.» Non vedo l'ora di partecipare a questa grande festa del calcio nel nostro Paese!»

Le condizioni per il sostegno: sostenibilità e buongoverno

Per la Svizzera questi campionati europei rappresentano una risorsa sia dal punto di vista sportivo che sociale. La Confederazione sostiene le grandi manifestazioni perché le considera uno stimolo per la promozione dello sport a tutti i livelli di prestazione. Al contempo, la Confederazione subordina il suo sostegno a una manifestazione al rispetto di criteri in materia di sostenibilità, compatibilità ambientale e buongoverno (Good Governance).

L'Associazione svizzera di Football è responsabile dell'organizzazione di questa manifestazione. La Confederazione sosterrà ampiamente sia l'ASF sia le città ospitanti nell'ambito delle sue competenze legali.

Il Consiglio federale ha dichiarato la propria disponibilità a sostenere il torneo anche con mezzi finanziari. Così ad esempio esaminerà, su richiesta dell’ASF, la partecipazione della Confederazione ai costi di personale e materiale dell'organizzazione ospitante (host organisation), ai costi di gestione del traffico e di trasporto o ai costi della promozione della piazza economica e del turismo in connessione con la manifestazione. Attualmente non è noto l'ammontare dei mezzi federali necessari. Questi dipendono tra l'altro dalle trattative che l'ASF avvierà molto presto con l'UEFA per determinare le indennità per l'organizzazione del torneo. Da parte sua, il Consiglio federale sottoporrà il prima possibile al Parlamento le relative richieste di credito.

Inoltre, nell'ambito delle sue competenze, la Confederazione assumerà altri compiti per sostenere la manifestazione, ad. esempio in relazione alle procedure doganali e di entrata o alla sicurezza pubblica e ai trasporti pubblici, nella misura in cui questi non siano di competenza cantonale.

L'Ufficio federale dello sport coordina il gruppo di lavoro

L'Ufficio federale dello sport UFSPO istituirà e dirigerà un gruppo di lavoro interdipartimentale. Questo gruppo di lavoro coordinerà le attività degli enti federali coinvolti. A livello federale, sarà l’organo di riferimento per l’ASF nonché per i Cantoni e le città come pure l’UFEA.


Per ulteriori informazioni
Comunicazione UFSPO
info@baspo.admin.ch
+41 58 467 61 33


Editore
UFSPO - Ufficio federale dello sport
Segreteria generale del DDPS


Ritornare alla pagina precedente Home